FAQ  •  Iscriviti  •  Login

Domande varie ENPALS

<<

DJLucaCI

Dj Forum Newbie
Dj Forum Newbie

Messaggi: 92

Iscritto il: 10 gen 2010, 11:32

Messaggio 22 gen 2010, 15:39

Re: ENPALS e Disc-Jockey

Morpheus forse è proprio cosi sono stato indirizzato male, quindi mi confermi che la categoria è a prescindere da che tipo di musica o come la faccio?
Il mio ente previdenziale e l'INPDAP e diciamo che siamo come INPS e anche loro mi avevano confermato che l'iscrizione all'ENPALS poteva coesistere, anche versando i contributi ad entrambi ma quello che non mi è chiaro è quando dici "ti fai carico degli obblighi che normalmente sono a carico del committente, spero solo che tu ne sia consapevole"
Di cosa mi devo fare carico?
Facciamo un piccolo esempio: vengo chiamato da un locale e si pattuisce tramite una dichiarazione che il mio compenso è di €100, ricorda che non avendo P.I. io non rilascio fattura ma posso rilasciare una semplice ricevuta, almeno questo è quello che dice il commercialista), quindi con il mio PIN richiedo l'agibilità per la serata (oppure la richiede il locale, sarebbe più logico perche è come se mi assumesse per quel periodo di tempo) poi lo stesso locale assolve gli obblighi siae e io devo solo fare la denuncia telematica all'enpals il giorno dopo........Dimmi se ho sbagliato qualcosa......
DjLucaCI - http://www.djlucaci.it
Realizzazione di cuffie e monocuffie per DJ
Immagine
_________________
<<

Morpheus

Dj Forum User
Dj Forum User

Messaggi: 650

Iscritto il: 20 mag 2005, 11:31

Località: Vicenza

Messaggio 22 gen 2010, 17:42

Re: ENPALS e Disc-Jockey

Se non capisco male... categoria cosa intendi?
Quando lavori nello spettacolo, sei obbligatoriamente iscritto all'ENPALS. SE fai il DJ verrai iscritto nel gruppo dei conduttori come disc-jockey al numero 32, poi puoi fare pure liscio se ti piace :mrgreen: non c'entra assolutamente nulla.
La posizione del numero 500 è stata creata nel 2004 per agevolare alcune situazioni che rendevano difficile l'agibilità, visto che essa è obbligatoria per il datore di lavoro che vuole impiegare un lavoratore dello spettacolo.
E' una posizione che viene definitiva dalla legge stessa come alternativa. E' cioè (libera) facoltà del lavoratore anche già iscritto aprire questa posizione da utilizzare in quei casi se ne renda necessario. Ad oggi, però l'ENTE non ha ancora detto chi sono questi esercenti attività musicale...

Lavorare nello spettacolo bnon pregiudica altri lavori. Sei iscritto perciò all'INPDAP per il tuo lavoro ed ANCHE all'ENPALS per lo spettacolo. Le due posizioni possono convivere, anzi debbono!

Allora, anche se non hai la partita IVA, come hai ben detto, attraverso la ricevuta fiscale dichiari, nel giusto modo, la tua prestazione ai fini fiscali.
Il tuo datore di lavoro/committente ha l'obbligo, perché sostituto d'imposta di versare la Ritenuta d'acconto pari al 20% dell'imponibile.
Ma anche in questo caso, ma anche se tu avessi partita IVa, non cambioa assolutamente nulla, il tuo committente assume su di se gli obblighi contributivi in ordine all'ENPALS per la pensione e con l'INPS per i contributi minori.
In tutti i casi, comunque, gli obblighi di eventuale iscrizione, versamento (con f24) e denuncia (mensile se non erro) sono a carico del committente. Con la posizione 500 ti fai carico di quegli obblighi con relatibe eventuali sanzioni.

La SIAE non c'entra nulla è ovvio che è il locale ad essere obbligato ad ottenere i permessi, tu sei "solo" il lavoratore e sei pagato per la tua mansione tecnica.
<<

DJLucaCI

Dj Forum Newbie
Dj Forum Newbie

Messaggi: 92

Iscritto il: 10 gen 2010, 11:32

Messaggio 22 gen 2010, 18:20

Re: ENPALS e Disc-Jockey

Ci sono problemi tipici di noi Italiani, problemi di comprensione edi interpretazione, come al solito. Partiamo dall'inizio e analizziamo chi e nella mia posizione "RAGISTRATO CAT. 500". Quando ho deciso che dovevo "rispettare" le regole (molto meglio non averlo fatto, penso ora) ho chiamato l'enpals al numero verde che riporta il sito e ho chiaramente spiegato che non sono un DJ di professione ma ho un lavoro da 21 anni che pago contributi all'INPDAP, e che fino a poco tempo fa era fatto DIVIETO (almeno per il mio genere di lavoro) avere seconde entrate, quindi loro mi dicono che ora esiste questo tipo di registrazione "lavoratore autonomo esercente l'attività musicale" che comporta tutto quello che ho scritto in precedenza. Poi eseguo la registrazione sul sito, consegno tutto ad una sede SIAE e mi consegnano il libretto con la matricola con su scritto la famigerata CAT. 500. Ora mio caro amico, leggendo tutti i tuoi post e curiosando in rete (http://www.notelegali.it/page.asp?mode= ... IDNews=782) (vi consiglio di leggere queste noti legali), ho capito che forse questa scorciatoia è stata fatta dall'enpals per accaparrarsi tutte quelle persone che come me non versavano alcuna cifra per suonare, appunto perche latitanti...............non ho altre spiegazioni.
Rifletti bene e vedi che è così perche ti ripeto che ci sono delle categorie di lavoratori (polizia, forze dell'ordine, CC, ecc ecc) che non possono registrarsi con nessun altra categoria all'enpals se non con quella generica. Ovvio che dopo, e mi riallaccio a quello che affermi tu, bisogna accollarsi gli oneri di pagarsi da soli i contributi (che a questo punto definirei semplicemente una tassa).
Considerazioni personali: con questo stratagemma hanno messo la carta apposto per uno come me che vuole fare il DJ e in più mi fanno pagare da solo la mia prestazione...........questa è la cruda realtà

ps. Quando suono in Albania e tento di spiegare queste cose ai Resident che trovo li mi prendono in giro .............. credo che abbiano ragione......
DjLucaCI - http://www.djlucaci.it
Realizzazione di cuffie e monocuffie per DJ
Immagine
_________________
<<

Morpheus

Dj Forum User
Dj Forum User

Messaggi: 650

Iscritto il: 20 mag 2005, 11:31

Località: Vicenza

Messaggio 22 gen 2010, 19:37

Re: ENPALS e Disc-Jockey

stai forse commettendo un errore di fondo che capito quello, risolvi anche il resto.

il cod. 500 è relativo ad un lavoratore, esattamente come il 32. Sono entrambi lavoratori, ed entrambi possono avere un rapporto autonomo con o senza P IVA è la stessa cosa, non c'è nesuna differenza dal punto di vista fiscale. La diffenza sta nel rapporto ENPALS, per il primo tutti gli obblighi sono come di legge a carico del datore di lavoro, il secondo se ne assunto la responsabilità.
<<

DJLucaCI

Dj Forum Newbie
Dj Forum Newbie

Messaggi: 92

Iscritto il: 10 gen 2010, 11:32

Messaggio 23 gen 2010, 9:11

Re: ENPALS e Disc-Jockey

Lunedi chiamo l'Enpals e chiedo che (relativamente al discorso del mio lavoro, perche forse il punto è proprio quello), dicevo, chiedo all'enpals il cambio di categoria, vediamo cosa succede e vi tengo informati, BUONA MUSICA
DjLucaCI - http://www.djlucaci.it
Realizzazione di cuffie e monocuffie per DJ
Immagine
_________________
<<

Morpheus

Dj Forum User
Dj Forum User

Messaggi: 650

Iscritto il: 20 mag 2005, 11:31

Località: Vicenza

Messaggio 23 gen 2010, 13:41

Re: ENPALS e Disc-Jockey

Non penso tu possa farlo, può solo il datore di lavoro iscriverti come dj e la cosa può accadare senza problema. Al tuo prossimo ingaggio potresti trovare un committente che ti iscrive come DJ.
L'errore è forse proprio quello nel ritenere che la posizione a cui sei iscritto ti obbliga in ogni caso. La pos. 500 è stata fatta, nelle intenzioni per agevolare i musicisti in alcune loro esibizioni e può tranquillamente coesistere con altra iscrizione. Per esempio, Tu DJ puoi essere iscritto al numero 32 e contemporaneamente al numero 500. Quest'ultima la utilizzerai la dove ritieni sia necessario, per esempio se ingaggiato da un privato per la sua festa di matromonio, di compleanno o simili.
L'agibilità, poi non è un obbligo del lavoratore (a parte del numero 500 nei casi si faccia carico degli obblighi assicurativi, come quelli dell'sempio sopra) ma del datore di lavoro il quale non può impiegare lavoratori dello spettacolo senza l'agibilità.

Giusto per chiarire al meglio, ipotizziamo tu domani venga a lavorare nel mio locale senza che tu abbia richiesto l'agibilità. Se durante la serata si verifica un controllo sul lavoro, il responsabile della tua non corretta posizione sarei io quale datore di lavoro, mai tu, perché lavoratore.
Le sanzioni cadrebbero su di me.

All'EPALS poi non interessa se tu fai già un altro lavoro con un altro istituto. Le due gestioni sono separate, autonome tra loro, perciç possono convivere. L'ENPALS non ti farà mai problemi in tal senso.

Buona muisca anche a te!
<<

DJLucaCI

Dj Forum Newbie
Dj Forum Newbie

Messaggi: 92

Iscritto il: 10 gen 2010, 11:32

Messaggio 23 gen 2010, 13:45

Re: ENPALS e Disc-Jockey

Chiarissimo, cmq per la serata nel tuo locale, mi raccomando fai tutto tu io porto solo la musicaaaaaaaaaaa...........................;-)
DjLucaCI - http://www.djlucaci.it
Realizzazione di cuffie e monocuffie per DJ
Immagine
_________________
<<

djosso

Avatar utente

Messaggi: 2

Iscritto il: 22 dic 2009, 22:32

Messaggio 24 feb 2010, 18:47

Re: ENPALS e Disc-Jockey

ciao ragazzi,ciao Morpheus...sò ke se ne parla tanto,e ne ho lette tante ed anke troppe,x poi confondermi le idee...passo al mio quesito:
io sono dipendente di un'azienda,quindi con iscrizione all'INPS e versamento dei contributi,nel weekend occasionalmente metto la musica come DJ in un locale ke cambia di volta in volta...
le mie domande sono:

1)devo iscrivermi all'enpals,o lo fà ki mi assume?
2)DEVO PER FORZA ESSERE ISCRITTO ANKE SE NN SUPERO LA QUOTA DEI 5MILA EURO ANNUI?
3)e se nn sono iscritto e mi beccano ad un controllo,ke succede?

nelle mie scorse serate,ho solo compilato il borderò,con le canzoni e i miei dati,niente di più,ora mi imbatto in questo dilemma...
scusatemi,ma voglio capirci bene e nel dettaglio,voglio essere in completa regola con lo stato...ma anzikè divertirmi con la mia passione,mi stò stressando...tutto grazie alla legge italiana!
grazie anticipatamente!
<<

Morpheus

Dj Forum User
Dj Forum User

Messaggi: 650

Iscritto il: 20 mag 2005, 11:31

Località: Vicenza

Messaggio 25 feb 2010, 8:19

Re: ENPALS e Disc-Jockey

1) Il lavoratore è obbligatoriamente iscritto dal chi lo ingaggia, il datore di lavoro/committente, cioè. Sempre.
L'iscrizione è fatta la "prima volta", dopo di che resta valida per tutta la vita senza dovere ripetere l'operazione di iscrizione.
2) Si, perché quel riferimento ai 5000 euro, contenuta nella Finanziaria 2007 e 2008, NON RIGUARDA I DISC-JOCKEY. E' un'esenzione per i soli musicisti in particolari situazioni.
3) Assolutamente nulla, visto che saresti la parte lesa, la parte debole. Sarà il datore di lavoro a pagarne le conseguenze visto che su di lui ricadono quegli obblighi.
<<

djosso

Avatar utente

Messaggi: 2

Iscritto il: 22 dic 2009, 22:32

Messaggio 25 feb 2010, 18:38

Re: ENPALS e Disc-Jockey

Morpheus ha scritto:1) Il lavoratore è obbligatoriamente iscritto dal chi lo ingaggia, il datore di lavoro/committente, cioè. Sempre.
L'iscrizione è fatta la "prima volta", dopo di che resta valida per tutta la vita senza dovere ripetere l'operazione di iscrizione.
2) Si, perché quel riferimento ai 5000 euro, contenuta nella Finanziaria 2007 e 2008, NON RIGUARDA I DISC-JOCKEY. E' un'esenzione per i soli musicisti in particolari situazioni.
3) Assolutamente nulla, visto che saresti la parte lesa, la parte debole. Sarà il datore di lavoro a pagarne le conseguenze visto che su di lui ricadono quegli obblighi.


grazie mille adesso mi è tutto + kiaro!
PrecedenteProssimo

Torna a Legal

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software for PTF. Credits: Goody Music - WebMaster Studio 03
Traduzione Italiana phpBB.it